venerdì 23 marzo 2012

Nicola Stilo al Music Inn di Roma

Nicola Stilo sarà in concerto al Music Inn di Roma il 23 e 24 marzo, con due differenti progetti, in trio e in quartetto.


Quello di Nicola Stilo al Music Inn è un gradito ritorno, non è certo un primo incontro.
Nicola, come tanti altri musicisti della sua generazione, è cresciuto all'interno del Locale e proprio il Music Inn ha celebrato alcuni dei suoi incontri più fortunati, su tutti quello con Chet Baker, un legame solido e fervido nato all'inizio degli anni Ottanta (dopo che Nicola aveva esordito professionalmente almeno sei o sette anni prima in gruppi di matrice folclorica), che è durato fino alla scomparsa del trombettista nel 1988, ma anche quello con Massimo Urbani per citare, uno su tutti, un artista italiano, romano che più romano non si può.
Nicola, invece, oltre ad essere rimasto molto legato alla città, ha vissuto ed esplorato in largo e lungo il mondo, trovando una seconda casa a Parigi e passando molto tempo in Brasile. Queste e molte altre le cooridinate stilistiche che Nicola Stilo, flauto, piano, chitarra acustica, composizione e ideazione, presenterà nelle due attese serate romane. Attese anche perché Nicola, come al suo solito, non si accontenta di presentarsi in formazioni più o meno tradizonali nel numero e nell'assortimento timbrico, ma vuole proporre percorsi sperimentali, come in passato fece quando, ad esempio, si presentava in duo col compianto pianista Luca Flores, o, negli anni successivi, quando ospitava nel suo trio la voce di Barbara Casini o la chitarra di Tonino Horta.
Proprio da queste esperienze nasce l'idea, pazza, affascinante, di presentarsi al pubblico romano nel trio "Acoustic Journey", con Michele Ascolese alla chitarra acustica ed elettrica, e Gianluca Persichetti all'acustica. Chissà che strade prenderà il trio e chissà dove e come Nicola saprà celebrare al meglio la sua vena artistica sempre proficua.
Seconda serata, poi, affidata alla più usuale formazione a quattro: ancora Michele Ascolese e i compagni di lunga data Francesco Puglisi al basso elettrico e acustico, e Alessandro Marzi alla batteria e percussioni nel progetto chiamato "My Favorite Songs" e repertorio tutto incentrato sugli infiniti amori musicali di Nicola.

Nessun commento:

Posta un commento