venerdì 23 marzo 2012

Marc Ribot all'Auditorium di Roma

Questa sera alla sala Petrassi dell'Auditorium Parco della Musica di Roma, alle ore 21, concerto del chitarrista Marc Ribot


Musicista eclettico, icona della musica d’avanguardia contemporanea, con la sua chitarra Marc Ribot sa spaziare dal jazz al punk, dalla musica cubana alle composizioni di Scelsi. 
Marc Ribot si distingue per la cifra stilistica e il suono inimitabile e per questo è stato scelto per live e registrazioni in studio da musicisti come Jack McDuff, Wilson Pickett, Tom Waits, Elvis Costello, Vinicio Capossela, Marisa Monte, Marianne Faithfull. Originario del New Jersey, ha collaborato con gli artisti più innovativi della scena americana come Arto Lindsay, Don Byron, Evan Lurie, Sun Ra Arkestra, Bill Frisell, Medeski Martin & Wood. 
Da anni ormai collabora con John Zorn: i due fondano il movimento della "Radical Jewish Culture" che ha influenzato molto la musica odierna a New York. Ribot suona regolarmente con Zorn nei gruppi "Bar Kokhba" e "Electric Masada". 
Tra i molti progetti che Ribot porta avanti ricordiamo il suo gruppo free jazz “Spiritual Unity”, il gruppo “The Young Philadelphians” con Calvin Weston, Jamaaladeen Tacuma e Anthony Coleman, il trio che porta il suo nome insieme a Henry Grimes and Chad Taylor e il collettivo sperimentale “Ceramic Dog”. 
Tra le colonne sonore ha composto quelle per i film “Ogni cosa è illuminata”, dal romanzo di Safran Foer e “The Departed” di Martin Scorsese.

Nessun commento:

Posta un commento