martedì 27 marzo 2012

Il trio Bonati a Parma e Como

Doppio appuntamento fra la fine di marzo e i primi di aprile per il Bonati Trio: Roberto Bonati al contrabbasso, Alberto Tacchini al pianoforte e Roberto Dani alla batteria e alle percussioni saranno, infatti, il 31 marzo prossimo alla Casa della Musica di Parma per festeggiare il decimo anno dalla nascita della storica istituzione parmigiana; e il 1° aprile al Teatro Sociale di Como nell’ambito delle iniziative curate dall’Università Popolare della Musica. 


Un progetto che ha visto la luce lo scorso autunno in occasione del Festival Verdi 2011 e che nasce dall’incontro intenso tra tre musicisti accomunati da affinità di visione e di prospettive, ma soprattutto dall’empatia nell’esplorazione del rapporto fra composizione e improvvisazione. 
Come ha avuto modo di specificare Bonati stesso, “Ho scritto nuova musica per questo trio con l’idea di guardare alle sue peculiarità da una nuova prospettiva, considerando i tre musicisti come solisti di un gruppo da camera. Le composizioni sono strutturate per trovare una possibilità di sviluppo attraverso l’improvvisazione, per aprire la musica a forme sempre diverse. L’improvvisazione non avviene all’interno di una forma prestabilita ma trova nuovi spazi in cui accadere. La musica è in continuo mutamento come sotto l’effetto di luci diverse che illuminano (o oscurano) la forma dei brani.  Come guardare allo stesso soggetto da diversi punti di vista scoprendo ogni volta sfumature e ombre segrete. Creando uno spazio all’interno della musica, uno spazio in cui le forme interiori e quelle esteriori possano coincidere e la musica possa cantare.”
In programma alcune nuove composizioni di Bonati e un breve ma sentito omaggio a Verdi nel solco di un percorso che già aveva dato vita, nel 2001, per del centenario verdiano, al progetto The Blanket of the Dark, a Study for Lady Macbeth con la ParmaFrontiere Orchestra. 

Nessun commento:

Posta un commento