sabato 17 marzo 2012

Dave Liebman With Ellery Eskelin Trio a Novara

A distanza di una sola settimana torna Novara Jazz Winter che attraverso accordi e giochi di note ha attraversato le stagioni da ottobre ad oggi e conduce la città verso l'appuntamento estivo di Novara Jazz 2012 (31 maggio – 10 giugno). 
Prossimo appuntamento "winter" con la rassegna di musica jazz firmata dall'associazione culturale Rest–Art e fortemente sostenuta dal Comune di Novara – Assessorato alla Cultura è sabato 17 marzo con la star internazionale Dave Liebman insieme all'Ellery Eskelin Trio. Concerto che si terrà nell'Auditorium del Conservatorio Cantelli a Novara a partire dalle 21. 


Dave Liebman ha attraversato più di quattro decenni come sassofonista e flautista, iniziando negli anni Settanta nelle band di Elvin Jones e Miles Davis. E' docente di musica jazz e autore di diversi libri divenuti pietre miliari del settore: Self Portrait Of A Jazz Artist, A Chromatic Approach To Jazz Harmony and Melody, Developing A Personal Saxophone Sound, tradotti in diverse lingue. 
E' il fondatore e direttore artistico dell'Associazione Internazionale delle Scuole di Jazz (Iasj) dal 1989. Molti i premi e i riconoscimenti al suo attivo: National Endowment of the Arts Masters of Jazz (2011); the Order of Arts and Letters (France 2009); Jazz Journalist's award for Soprano Saxophone (2007); Grammy nomination for Best Jazz Solo (1998); Honorary Doctorate from the Sibelius Academy (Finland-1997). Attualmente è artista residente al Manhattan School of Music e dal 1973 è costantemente ai primi tre posti nel sondaggio Soprane Saxophone in the Downbeat Critic, conquistando il primo posto nel 2011.
Con lui sul palco di Novara Jazz Winter: Ellery Eskelin (sassofono tenore), Tony Marino (contrabbasso) e Jim Black (batteria). 
L'americano Ellery Eskelin è sassofonista tenore, figlio di due musicisti che hanno influito sulla sua formazione musicale, istradandolo precocemente verso la musica jazz. Il suo stile affonda le radici nel regno jazz e con il suo fraseggio unico e le tecniche non ortodosse sfugge a facili categorizzazioni. 
La creatività musicale e la curiosità inarrestabili di Jim Black lo hanno reso per quasi trent'anni uno dei più importanti batteristi jazz della nuova scena musicale. Ha trascorso i suoi primi anni da musicista a esplorare tutti gli stili, dal garage rock al big band swing, prima di approdare a Boston e frequentare il Berklee College of Music. Attualmente risiede a Brooklyn dove co-dirige e compone per i gruppi Pachora e Human Feel e lavora in numerosi gruppi a fianco di alcuni degli artisti più creativi del momento, tra cui Uri Caine, Chris Speed, Tim Berne, Dave Douglas, e ovviamente Dave Liebman e Ellery Eskelin. 
Tony Marino è di gran lunga uno dei musicisti più originali dell'attuale scena musicale. Ha iniziato la sua carriera come bassista nei club e ha suonato con pietre miliari della musica come Mose Allison, Phil Woods, Bob Dorough, Al Cohn e Zoot Sims. 
Dave Liebman sale sul palco del Conservatorio Cantelli alle 21, dopo un altro appuntamento nel corso della stessa giornata di sabato 17 marzo. La mattina presso l'Auditorium della Scuola di Musica Dedalo, sarà infatti protagonista di un workshop aperto a studenti e uditori. Un'occasione unica per ricevere consigli e ascoltare la testimonianza del grande sassofonista per tutti coloro che hanno aderito all'iniziativa. 

Nessun commento:

Posta un commento